Il sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti per rendere migliore la navigazione. Per avere maggiori informazioni su tutti i cookie utilizzati, su come disabilitarli o negare il consenso all’utilizzo leggi l’informativa (link to provacy). Proseguendo nella navigazione presti il consenso all’uso di tutti i cookie. Informativa Cookie policy

OK

Indagine sulla domanda di energia elettrica

Il costo dell'energia risulta un fattore determinante per l'influenza che esercita sulla competitività delle nostre imprese, soprattutto rispetto ai competitor provenienti da paesi dell'area della moneta unica.

Le statistiche internazionali sull'energia elettrica dimostrano che ad essere maggiormente gravato è il sistema delle PMI italiane che sostiene un costo dell'energia elettrica che è del 20% più elevato della media dei paesi dell'euro, con punte anche superiori al 50% rispetto a un omologo francese (laddove, evidentemente, gioca un forte ruolo la parziale autosufficienza energetica).

Considerata dunque la rilevanza strategica del mercato dell'energia per il sistema industriale italiano e in un'ottica di costante miglioramento del funzionamento del mercato, la Camera di Commercio di Milano ha in questi anni attivato una serie di iniziative a supporto delle PMI, tra cui un'indagine volta alla verifica dei costi del servizio di fornitura di energia elettrica pagati dalle categorie produttive.

Partendo dall'analisi del costo del servizio di fornitura pagato dalle categorie produttive l'indagine persegue una molteplicità di obiettivi: descrive le modalità di consumo dei siti produttivi localizzati sulla piazza di Milano e Provincia (i cosiddetti "profili di consumatore tipo"), tenta di rappresentare lo sviluppo del libero mercato e offre una quantificazione dei risparmi attivabili con il passaggio al mercato libero.